23 aprile 2008

LOGO FONDAZIONE bepiferro.jpgIl 23 aprile 2008 si è costituita la Fondazione Vittime dell’amianto “Bepi Ferro” per dare voce a quei lavoratori esposti all’amianto che negli ultimi decenni sono stati definiti “lavoratori invisibili”, perché di amianto si parla raramente e malvolentieri e perché la maggioranza di loro è in pensione o si avvia alla pensione, ed ha quindi poca voce nella società.

Eppure la vicenda dell’amianto rappresenta, simbolicamente, la esemplificazione di ciò che noi non vogliamo e detestiamo: l’indifferenza al valore della salute nel lavoro, l’accettazione rassegnata che il prezzo da pagare per il lavoro non sia solo la fatica ed i sacrifici, ma anche la loro stessa integrità fisica.

La Fondazione che si è costituita non ha fini di lucro. Essa si propone di perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale e di svolgere la propria attività nel settore della ricerca e assistenza sociale e della beneficienza. In particolare la Fondazione ha i seguenti scopi:
1) L’attuazione di iniziative volte al sostegno della ricerca scientifica e medica e più in generale alla sovvenzione di ogni opportunità di studio, diagnosi e cura delle patologie determinate da esposizione professionale ad amianto, nonché allo sviluppo dello studio, della prevenzione e della cura di dette patologie.
2) Incrementare l’istruzione e l’attività di coloro che desiderano dedicarsi o già si dedicano ad attività di prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro, con prestazioni a favore di Istituti o Enti aventi scopi analoghi, ogni iniziativa intesa ad approfondire e diffondere la conoscenza della prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro, nell’ambito dell’attività sociale.

Diventa socio richiedendo la tessera direttamente alla fondazione.
tel: 039 049 8944211
fax: 039 049 8944213

Chi intende dare un contributo (fiscalmente detraibile) alla fondazione lo può fare con un versamento tramite bonifico bancario intestato a:
Fondazione Vittime Amianto “Bepi Ferro”
Cassa di Risparmio del Veneto sportello via 8 Febbraio 20 a Padova.
numero c/c: IBAN IT60O 06225 12101 10000 0006142

descrizione donazione:
EROGAZIONE LIBERALE A FAVORE DI ORGANIZZAZIONE ONLUS IN BASE ART. 13 DL 460/97 e successive modifiche

23 aprile 2008ultima modifica: 2009-03-07T22:58:00+01:00da padovamianto
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “23 aprile 2008

  1. Gentile Fondazione
    Desidererei, se possibile, conoscere un po’ l’ organigramma della Fondazione, le Persone che ricoprono gli incarichi, e quali sono le
    mansioni che svolgono…… ma solo se possibile.
    Due giorni fa mi e’ prervenuta a casa una lettera di presentazione della
    Fondazione “Bepi Ferro” (persona molto conosciuta per il Suo grande
    impegno, nelle aziende del settore ferroviario……… io sono stato
    dipendente delle Officine San Giorgio spa dal 1973 al 1990) nella quale mi si propone di diventare socio della stessa. Non ho nulla in contrario
    a diventare socio, visti i nobili fini che la Fondazione si propone di portare
    avanti, ma vorrei conoscere le persone. grazie claudio bertazzolo

Lascia un commento